Seconda edizione della “Festa della Mela”. a Castel Del Giudice il prossimo 13 ottobre che vede ospiti i produttori dell’Alto Molise e Abruzzo.

Mele antiche e variegate, simbolo di biodiversità e di un’agricoltura che rispetta l’ambiente, sono le protagoniste.

Frutti prelibati rinati, come il borgo, da terreni che un tempo erano stati abbandonati e che ora hanno una nuova vita.
Una festa che vuole dare un’attenzione particolare alla biodiversità, alla tutela dell’ambiente e al simbolo del borgo molisano rinato e che ha trasformato i terreni abbandonati nel meleto biologico ‘Melise’.

Si comincia alle 11.00 nei pressi dell’azienda agricola Melise, dove crescono le mele biologiche impollinate dalle api dell’Apiario di Comunità.

Nel Giardino delle Mele Antiche sono diverse le varietà di mele da poter ammirare: la ‘Zitella‘, dal colore giallo con sfumature rosa e particolarmente dolce, la mela “Florina”  tipica di Castel Del Giudice, resistente alle possibili malattie e dal bel colore rosso, la piccola e piatta mela ‘Tinella‘ dalla polpa croccante e soda, la ‘Limoncella‘, molto simile a un piccolo limone giallo e la mela ‘Gelata‘ al suo interno presenta alcune zone dall’aspetto vetroso.

Castel Del Giudice : Il programma della Festa della Mela

Castel del Giudice

 

Sarà inaugurato il Birrificio Agricolo di Castel del Giudice, che nasce grazie alle piante di luppolo e orzo coltivate vicino al meleto. Verrà svelato per l’occasione il nome della birra e il logo e sarà presentato al pubblico il nuovo progetto di questa innovativa comunità altomolisana, emblema virtuoso di rigenerazione territoriale.

Gastronomia, degustazioni, laboratori, mercatini, musica e i giochi di una volta animeranno tutta la giornata organizzata dal Comune di Castel del Giudice e dalla Pro loco.

Alle 11.15 è prevista l’apertura del Mercatino dei produttori biologici e locali molisani e abruzzesi, che metteranno in mostra e faranno assaporare le loro prelibatezze. Grandi e piccoli potranno divertirsi per tutta la giornata con i giochi di una volta di Cai Mercati.

Si potrà partecipare durante la mattinata ad una singolare degustazione guidata di mele antiche, a cura dell’agronomo Michele Tanno, presidente dell’Associazione regionale Arca Sannita, e Sergio Guidi, presidente Associazione nazionale Parchi Vegetali.

Per chi adora preparare i dolci con le mele lascio qui una raccolta di DOLCI CON LE MELE con tante deliziose ricette per tutti i gusti     

Gli esperti spiegheranno le diverse tipologie di mele, le proprietà organolettiche e faranno sentire al palato i differenti gusti, nell’idea che non solo le birre, i vini e i formaggi possono essere degustati, ma anche le mele hanno sapori inesplorati da scoprire.

Iniziativa bella e coinvolgente per grandi e piccoli la gara per eleggere “Miss Mela”, la mela più buona, dispensando punteggi per ogni caratteristica.
Si potrà inoltre ammirare la mostra dedicata alle tante varietà di mele antiche. A mezzogiorno aprirà l’area gastronomica per deliziarsi con un pranzo a base di mele e non solo. Il menu prevede: tacconelle con pancetta, funghi e mele; polenta di farina gialla con spezzatino di maiale in bianco; mela farcita con miele e granella di nocciole.

Durante la giornata si alterneranno gli spettacoli della street band Euroband di Altamura e dei No Funny Stuff, che suonano strumenti unici nel loro genere nati da oggetti riciclati con grande ingegno.

Sarà possibile partecipare a divertenti laboratori, come quello di smielatura a cura di VolApe e il circolo Legambiente di Castel del Giudice, che hanno dato vita al 1°Apiario di Comunità d’Italia.

Interessanti iniziative sulle erbe spontanee a cura dell’Associazione Vivere con Cura di Capracotta, che metterà a disposizione per i bambini un originale servizio di carrozze riciclate ispirate alle piante e agli animali, mentre l’artista Donatella Di Lallo, oltre ad esporre le sue opere, sarà la “truccabimbi” con disegni a tema mele.

Alle 12.30 si potrà invece assistere ad una dimostrazione sulla creazione del formaggio a cura del mastro casaro Giovanni D’Aloiso del Caseificio Fonte Luna di Vastogirardi.

Alla festa arriveranno anche i viaggiatori del treno storico sulla Transiberiana d’Italia.

La Festa della Mela quindi,  rientra nel programma “Turismo è Cultura” della Regione Molise e tra le iniziative del Piano del Cibo di Castel del Giudice, che prevede azioni relative al sistema agroalimentare locale all’insegna di una produzione ecologica e sostenibile, attenta a non inquinare, alla riduzione degli sprechi alimentari e alla conoscenza del territorio.

 

 

 

 

 

Per informazioni:
Comune di Castel del Giudice

angela.mosesso@hotmail.it

Angela Mosesso: 3472308907

 

 

Per chi adora preparare i dolci con le mele lascio qui una raccolta di DOLCI CON LE MELE con tante deliziose ricette per tutti i gusti          

 

 

Se ti piace questo articolo lo puoi taggare su Intagram con @Mindcucinaegusto o #mindcucinaegusto o se preferisci pubblicala su facebook

 

E se sei interessato a vedere adesso le mie ricette su Mind Cucina e Gusto qui Home

 

 

 

 

 

 

Write A Comment