• Home
  • Recensioni
  • Rosciola tradizione e territorio con il Frantoio Le Mole
1 0
Rosciola tradizione e territorio con il Frantoio Le Mole

Condividi sui tuoi Social Network:

O puoi copiare e condividere questa URL

Aggiungi a Segnalibro

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Rosciola tradizione e territorio con il Frantoio Le Mole

Un'azienda solida che ha saputo rivalutare un territorio con un prodotto di eccellenza

Cucine:
    • Media

    Descrizione

    Rosciola tradizione e territorio con il Frantoio Le Mole

    Oggi cari lettori vi voglio parlare di un’azienda che produce olio di eccellenza, il Frantoio Le Mole e la sua Cooperativa.

    Rosciola tradizione e territorio con il Frantoio Le Mole
    Rosciola tradizione e territorio con il Frantoio Le Mole

    Qualche giorno fa durante un giro nella bella zona della Ciociaria ho avuto modo di  visitare il Frantoio Le Mole.

    Pietro Celletti, Presidente della Cooperativa Le Mole, mi ha accompagnato in una visita dettagliata raccontandomene un po’ la storia.

    Pietro Celletti
    Pietro Celletti

    Si tratta di una Cooperativa fondata nel 1973 da un gruppo di olivocultori guidati dalla Coldiretti.

    Negli anni è cresciuta talmente tanto da arrivare nel 2013 a superare i 2000 soci.

    Frantoio Le Mole
    Frantoio Le Mole

    Un’azienda che ha fatto della produzione dell’olio il fiore all’occhiello della Ciociaria, zona dove la coltivazione dell’ulivo è da secoli la più diffusa.

    E l’olio extra vergine rappresenta il principale patrimonio.

    Da pochi anni gli agricoltori sono riusciti a trasformare quella che era una produzione prettamente familiare, in una attività professionale vera e propria e a rivalutare un territorio ritenuto marginale.

    Pietro mi ha inoltre spiegato che la Coopertiva Le Mole ha saputo creare un’attività fiorente, sostituendo diversi impianti di molinatura.

    frantoio-interni-e-macchinari

    Attualmente è dotata di un impianto di ultima generazione in grado di lavorare le olive nel modo ideale con la spremitura a freddo e tenendo conto di alcuni aspetti come le differenti varietà di olive e il grado di maturazione.

    Un impianto che permette, tramite la lavorazione a ciclo continuo, un quantitativo di macinatura che raggiunge circa i 25.000 quintali di olive a stagione.

    frantoio-macchinari-2

    L’oliva Rosciola è la varietà coltivata in questa zona in particolar modo a Paliano e  l’olio extravergine che ne deriva è di un bel colore giallo paglierino con un sapore delicato e un gusto intenso.

    frantoio-intervista

    Ci sono anche altre varietà di alberi di olivo con caratteristiche differenti dai quali si ottiene un olio Extravergine  dal sapore fruttato e leggero e ottimo per piatti di carni oppure per condimenti di buoni primi piatti.

    Prima di salutarci Pietro mi ha omaggiato di alcune bottiglie di qeusto buonissimo olio con il quale ho voluto creare una mia ricetta, le mezze maniche con pesto di mandorle e pomodori secchi.

    Mezze maniche con pesto di mandorle e pomodori secchi
    Mezze maniche con pesto di mandorle e pomodori secchi

    Un primo piatto dai sapori mediterranei a cui il profumo e il sapore di questo olio ha dato il massimo della sua bontà.  Una ricetta semplice e ricca di gusto e profumi.

    Grazie quindi a Pietro Celletti, al Frantoio Le Mole e alle olive della Ciociaria!

    Salva

    Salva

    Salva

    Salva

    Salva

    Salva

    Salva

    Salva

    Salva

    Giudizi sulla Ricetta

    There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
    Mezze maniche con pesto di mandorle e pomodori secchi
    previous
    Mezze maniche con pesto di mandorle e pomodori secchi
    Tortini di mais soffici al mandarino
    next
    Tortini di mais soffici al mandarino

    2 Comments Hide Comments

    Add Your Comment